Ritorna a Longobucco la Giostra del Castrato 2012

paliodell'assunta 2012

    Alfredo Madeo ha vinto l’edizione del Palio dell’Assunta Giostra del Castrato 2012, svoltosi in onore della Santa Protettrice la Madonna Assunta,venerata nell’icona lignea della Madonnina Nera dei Carbonai. “La “Giostra del Castrato”, antico gioco a cavallo. La Giostra si è svolta regolarmente fino agli anni ’60. Scomparsi, in gran parte, i pastori e i mulattieri che trovarono lavoro presso i vari cantieri di rimboschimento, scomparvero anche i giochi legati a quella tradizione ed a quella cultura.

   La tradizione è stata rinnovata poi nel 1999 grazie all’opera instancabile dello scomparso mons. Giuseppe De Capua e dell’allora parroco don Pietro Madeo, ed oggi è alla sua XIV edizione. La nuova “Giostra” ha ottenuto l’alto patrocinio del Ministero dei Beni Culturali. Il primo giorno del Palio dell’Assunta, vengono presentati i cavalieri che sfilano per le vie dell’antico borgo silano accompagnati da sbandieratori e gruppi folcloristici. Il secondo giorno, dopo la processione della Madonnina Nera, vengono benedetti i cavalieri e si da inizio alla “Giostra del castrato”. Nella piazza principale del paese, conosciuta come “U Campanaru”, i cavalieri si affrontano destreggiando la spada, costruita con legno locale, in sella al proprio cavallo. Fino al 2010, la gara consisteva nel fare cadere il prima possibile la testa del fantoccio di un castrato posto a testa in giù in mezzo alla piazza.

   Oggi, invece, al posto del castrato, vengono messi dei segna-punti per soddisfare alcune richieste degli animalisti. A fine gara, dopo la proclamazione del cavaliere vincitore, la festa va avanti con la degustazione di piatti tipici, in particolare, dei “Ferrìatti” (pasta fatta a mano) condita con sugo di castrato, accompagnati da un buon bicchiere di vino locale.

   Tra canti, balli e l’aria salubre delle montagne silane, è possibile rivivere atmosfere lontane e talvolta dimenticate. La manifestazione ha richiamato nella cittadina centinaia di visitatori attratti da un gioco che richiama atmosfere lontane e suggestive.

di Francesco Madeo

Annunci